Indietro

Politecnico e RUS all’International Waste management & landfill Symposium

Politecnico e RUS all’International Waste management & landfill Symposium

Immagine news

Si svolgerà a Santa Margherita di Pula (Cagliari), dal 30 settembre al 4 ottobre 2019, la 17° edizione dell’International waste management and landfill Symposium

Cinque giornate nel corso delle quali saranno illustrate oltre 570 presentazioni selezionate tra gli oltre 790 papers inviati.
Il Congresso internazionale infatti affronterà, tra gli altri, numerosi esempi e casi studio da tutto il mondo per ottimizzare la gestione, la valutazione di impatto ambientale, la riduzione e il riciclo dei rifiuti. E non solo: politiche e normativa, procedure di controllo qualità, analisi di costi e benefici, nuove tecnologie per il trattamento dei rifiuti prima dell’invio in discarica, trattamento dei rifiuti nei paesi in via di sviluppo, ecc.
Altro tema caldo in questo momento il tema della gestione dei rifiuti in rapporto al cambiamento climatico. Inoltre il coinvolgimento delle comunità per la corretta raccolta differenziata dei rifiuti e quindi il ruolo imprescindibile dell’educazione e della comunicazione quali leve per promuovere il cambiamento di abitudini, è un altro topic di rilievo nel programma del Congresso.

In questo contesto sarà presentata l’esperienza specifica delle università a livello nazionale e internazionale, in un workshop, organizzato in due sessioni, condotto dal Gruppo di Lavoro Rifiuti della RUS_Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile, coordinato da Eleonora Perotto (Politecnico di Milano) e Daria Prandstraller (Università di Bologna) sul tema: “Sustainable waste management at universities”.

Le università, infatti, possono essere considerate come vere e proprie “cittadelle” in cui studenti, docenti e personale trascorrono gran parte delle loro giornate lavorando, studiando, mangiando e vivendo nei campus.
Tutte queste attività producono una vasta gamma di rifiuti: dai rifiuti di laboratorio ai rifiuti assimilati agli urbani (plastica, vetro, carta, ecc.).
Negli ultimi anni – grazie all'Agenda 2030 dell’ONU - la consapevolezza del problema della corretta gestione dei rifiuti all'interno delle Università è aumentata e ora sono le stesse Università che stanno assumendo un ruolo guida nell'educare sulla necessità di sviluppare comportamenti sostenibili (vedi manifesto Magnifici Incontri).  Inoltre, le università costituiscono un’occasione per comprendere le diverse possibilità per la gestione sostenibile dei rifiuti, da replicare in ambiti più estesi.
Il seminario vuole quindi rappresentare un'opportunità per confrontare, condividere e discutere le buone pratiche sviluppate in tutto il mondo, intese non solo a gestire i rifiuti, ma anche a ridurne la quantità  (strategia “zero waste”).

Un ulteriore workshop è dedicato al tema della "Comunicazione nella gestione dei rifiuti” coordinato da Eleonora Perotto e realizzato nell’ambito del CIRS - Comitato Interdisciplinare su Rifiuti e Salute, cui il Politecnico partecipa.
Oltre alla qualità degli impianti e della gestione dei rifiuti anche la qualità della comunicazione gioca un ruolo fondamentale: correttezza e semplicità delle informazioni tecniche e scientifiche, coinvolgimento, partecipazione, trasparenza, ascolto del territorio, sono attività che devono far parte di un sistema “informativo” a carattere strutturale.  

 

Final Programm