Indietro

SBE19 | Resilient Built Environment for Sustainable Mediterranean Countries

SBE19 | Resilient Built Environment for Sustainable Mediterranean Countries

Immagine news

Presentazione

Il Politecnico ha organizzato e ospitato - il 4 e 5 settembre 2019 - la Conferenza internazionale “Sustainable Built Environment (SBE) Regional Conference 2019”, importante occasione per la condivisione degli esiti di attività di ricerca e innovazione tra il mondo accademico e i professionisti del settore delle costruzioni.

L’edizione 2019 della Conferenza, sotto il coordinamento scientifico del prof. Bruno Daniotti, è stata organizzata dall’Ateneo in collaborazione con:

- CIB (International Council for Research and Innovation in Building and Construction);

- iiSBE (International Initiative for a Sustainable Built Environment);

- UNenvironment (United Nations Environment Programme);

- FIDIC (International Federation of Consulting Engineers) .

Il convegno fa parte della prestigiosa serie di convegni SBE (http://www.sbe-series.org/) che - con cadenza triennale - chiama a raccolta i principali protagonisti internazionali in materia di sostenibilità dell’ambiente costruito. Grazie ad un solido comitato scientifico locale, costituito da circa quaranta docenti e ricercatori del Politecnico di Milano, nonché grazie al coinvolgimento di rinomati esperti in materia da tutto il mondo, sono stati raccolti più di sessanta contributi scientifici e il convegno ha visto l’adesione di oltre novanta partecipanti.

In questo contesto, mercoledì 4 Settembre, la dott.ssa Eleonora Perotto, in qualità di Capo Servizio Sostenibilità di Ateneo, Mobility manager di Ateneo e referente operativo RUS, è stata invitata come keynote speaker nell’ambito della relazione “Where are we about Paris Agreement goals?” per presentare le strategie di perseguimento degli SDGs avviate dal Politecnico di Milano.
In tale occasione, sono stati dunque presentati il progetto VIVI.POLIMI e le numerose attività previste dall’Ateneo per il perseguimento dei 6 obiettivi strategici di sostenibilità (comunicazione, ingaggio della comunità, riduzione emissioni CO2, promozione della mobilità sostenibile, gestione sostenibile dei rifiuti ed economia circolare, efficientamento energetico),

Il progetto VIVI.POLIMI (avviato nel 2017) è nato al fine di riorganizzare i campus delle sedi milanesi di Leonardo e Bovisa - La Masa. Unitamente al Progetto nuovo Campus Bonardi (l’intervento di riassetto e di riqualificazione dell’area Bonardi nato da un'idea di Renzo Piano e sviluppata dallo studio ODB-OTTAVIO DI BLASI & Partners), pertanto è inteso a migliorare la vivibilità e funzionalità degli spazi, con conseguente miglioramento complessivo della qualità della vita all’interno dei campus. Riqualificazione in linea con gli standard internazionali, realizzata anche allo scopo di promuovere corretti stili di vita, con aumento della superficie verde, un significativo aumento degli stalli per biciclette ed una riduzione importante delle are destinate a parcheggi per automobili. Obiettivi che coincidono con la strategia di ateneo per favorire una mobilità più sostenibile per l’accesso all’Ateneo, per studio o lavoro.  

Il contributo sul tema “Mobility management at Politecnico di Milano” (E. Perotto, G. Messori, E. Morello, E. Faroldi, F. Infussi, M. Ugolini, G. Mondini) ha illustrato in particolare i progetti coordinati dal Servizio Sostenibilità, in collaborazione con altre strutture di Ateneo, per favorire una mobilità più sostenibile. Obiettivo per il quale negli ultimi anni sono state avviate diverse iniziative - nate anche dalla partnership con gli operatori della sharing mobility e di associazioni diverse, nonché attraverso campagne di sensibilizzazione e comunicazione.  

Sito della Conferenza: www.sbe19.polimi.it

Gli atti della conferenza sono open access e disponibili sul sito: https://iopscience.iop.org/issue/1755-1315/296/1

 

Presentazione